’77 l’anno che non finì: secondo appuntamento arte e comunicazione 24.09.2017

Domenica 24, dalle 18:00, la giornata dedicata al tema “arte e comunicazione”.

La felicità è sovversiva quando si collettivizza” (Franco Bifo Berardi)

Il collettivo utopia invita tutte e tutti al secondo appuntamento della rassegna “ 77 – L’ANNO CHE NON FINI’”; gli incontri con appassionati, ricercatori e protagonisti del movimento creativo che nel 1977 gettò le basi per una rivoluzione culturale che avrebbe sconvolto l’italia negli anni successivi.

Musica, comunicazione, liberazione sessuale, sperimentazione, contestazione: ma davvero è finito tutto lì?

Se ne parlerà a staZIONe UtOpiA domenica 24 settembre 2017.

radioplaza, la radio in strada attualmente promossa dal collettivo utopia, per il tema “arte e comunicazione”, incontra Valerio Minnella voce di radio alice, emittente libera bolognese nata nell’area creativa del movimento; Vincenzo Sparagna, scrittore e fumettista, fondatore delle riviste satiriche Il Male, Cannibale e Frigidaire; Luca Chiurchiù autore del libro La rivoluzione è finita abbiamo vinto, saggio sulla rivista A/traverso.

Durante tutta l’iniziativa sarà possibile visitare una raccolta di disegni di Andrea Pazienza.

Di seguito il programma completo della giornata

  • dalle 18 – mostre permanenti

Fumetti, videoproiezioni, giornali e riviste

  • ore 19:00 – “dàzìbào”

Laboratorio di manifesti

  • ore 20:00 – radioplaza

arte e comunicazione con Vincenzo Sparagna, Luca Chiurchiù e Valerio Minnella.

collettivoutopia.noblogs.org – collettivoutopia@bruttocarattere.org

This entry was posted in sul territorio and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.