Terzo appuntamento di LUOGHI APERTI – Rassegna itinerante di cinema all’aperto 27072017

Giovedì 27 luglio ore 21.00 ultima tappa a staZIONe UtOpiA

La rassegna di cinema itinerante, alla scoperta di luoghi insoliti, posti sconosciuti, laboratori sociali dove si sperimentano innovative forme di autogestione che promuovono libertà e partecipazione attiva, organizzata e promossa da Little Free Library di Saviano, Nova Koiné e collettivo utopia di Marigliano, fa la sua ultima tappa a staZIONe UtOpiA.

Il film in programmazione nella sezione controcultura è:

“Lavorare con lentezza” di Guido Chiesa (2004).

Ambientato nella Bologna degli anni settanta: durante gli anni dell’ austerity, dell’ inflazione al 21%, del terrorismo, delle stragi. Per altri, anni di gran divertimento. Le vicende di due ragazzi di periferia si mescolano a quelle dei movimenti studenteschi sulle onde di Radio Alice, la radio del movimento: fantasia, rifiuto del lavoro salariato, libertà sessuale e provocazioni culturali.

Promo della rassegna https://www.youtube.com/watch?v=4JpcZ-TQftQ&feature=youtu.be

Per info: luoghiaperti@inventati.org

 

Il film e il tema scelti sono solo l’anteprima di una serie di iniziative previste per settembre 2017, a staZIONe UtOpiA, dal titolo “’77: l’anno che non finì”.

Il collettivo utopia attraverso tre appuntamenti proverà a ripercorrere il periodo del ’77 in Italia, puntando l’attenzione sulle istanze, i metodi, gli strumenti adottati dal “Movimento” e, per quanto possibile, cercando esperienze simili nei movimenti di contestazione e controcultura attuali.

L’iniziativa suddivisa su tre tematiche: teatro e sperimentazione, comunicazione e linguaggi, politica e musica, avrà come ospiti Thomas Walker veterano del Living Theatre, già presente a Marigliano all’inizio degli anni ’80 con lo spettacolo “l’Antigone” di Sofocle, Vincenzo Sparagna fumettista, scrittore, giornalista delle riviste Cannibale, Il Male, Frigidaire, Luca Chiurchiù autore del libro “La rivoluzione che non finì” sulla rivista A/traverso, Lucia Fama autrice della ricerca “Leo e Perla a Marigliano” sull’attore e regista teatrale Leo de Berardinis, Marvi Maggio femminista libertaria, attivista del “Movimento” ed altro… in fase di programmazione. 

Posted in sul territorio | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Terzo appuntamento di LUOGHI APERTI – Rassegna itinerante di cinema all’aperto 27072017

LUOGHI APERTI – Rassegna di cinema itinerante 13072017

Tre appuntamenti a luglio, gratis e all’aperto. Da non perdere.
 
Nasce dalla collaborazione di Little Free Library di Saviano, Nova Koiné e collettivo utopia di Marigliano, l’idea “LUOGHI APERTI”, una rassegna itinerante di cinema alla scoperta di luoghi insoliti, posti sconosciuti a due passi da casa, laboratori sociali dove si sperimentano innovative forme di autogestione che promuovono libertà e partecipazione attiva.
 
 
 La rassegna LUOGHI APERTI si sviluppa in tre sezioni (ruralità, intercultura e controcultura) e le proiezioni si terranno nei luoghi dove le tre associazioni promotrici svolgono le loro attività (Little Free library, Nova Koiné Lab e Stazione Utopia).
 

Uno sguardo sui luoghi.

 
 
Little Free Library a Saviano è una piccola biblioteca di quartiere; sempre accessibile e completamente gratuita, è regolata dal principio “prendi un libro, lascia un libro” e propone incontri ed eventi culturali dedicati alla lettura per bambini e adulti.
 
 
 
 

 

Nova Koiné Lab a Marigliano, nasce per creare, promuovere, sostenere e coltivare progetti finalizzati all’inclusione sociale di singoli e gruppi. Realizza da qualche anno un corso gratuito di lingua e cultura italiana per migranti.

 
 
staZIONe UtOpiA è l’area ex-circumvesuviana di Marigliano. Alla chiusura della stazione, è rimasta in stato di abbandono per circa venti anni.
Nel 2013, con l’iniziativa MAI PIU’ SPAZI ABBANDONATI, il collettivo utopia, sostenuto da alcuni cittadini liberi, avvia il recupero autonomo dell’area con la pulizia e il ripristino dell’aiuola, la manutenzione dello spazio e l’installazione di arredi urbani autoprodotti.
Nasce così il progetto “staZIONe UtOpiA”, un laboratorio sociale dove fioriscono iniziative che mirano alla riqualificazione dell’area attraverso svariate proposte culturali: musica, teatro, informazione, arte.Ecco il programma della rassegna LUOGHI APERTI:

13 luglio – Little Free Library (via aliperti, 70 – Saviano)
Sezione RURALITA’
ore 20:00 – “L’uomo che piantava gli alberi” di Frèdèrich Back (1987)
ore 21:00 – “Aurora (Sunrice)” di Friedrich Wilhelm Murnau (1927)
a cura di Little Free Library

20 luglio – Nova Koiné Lab (via campanella – Marigliano)
Sezione INTERCULTURA

ore 21:00 – “La mia classe” di Daniele Gagliamone (2013)
a cura di Nova Koiné
 
27 luglio – staZIONe UtOpiA (ex circumvesuviana – Marigliano)
Sezione CONTROCULTURA
ore 21:00 – “Lavorare con lentezza” di Guido Chiesa (2004)
a cura del collettivo utopia
 
L’iniziativa LUOGHI APERTI è realizzata in completa autogestione e non ha scopo di lucro alcuno.
 
1° incontro – Sezione RURALITA’ – giovedì 13 luglio, dalle ore 20:00 Little Free Library di via Aliperti- Saviano ospiterà la proiezione del film di animazione “L’uomo che piantava gli alberi”, di Frèdèric Back (Premio Oscar per il miglior film di animazione 1988) tratto dal romanzo di Jean Giono.
 La proiezione sarà preceduta dalla lettura di estratti del libro. A seguire il film Aurora (Sunrice) di  Friedrich Wilhelm Murnau.
E’ il primo film di Murnau girato ad Hollywood e considerato tra i suoi capolavori. Premio Oscar 1929 (Miglior fotografia, Miglior produzione artistica).
La scelta dei film è finalizzata ad indagare il rapporto tra progresso e mondo rurale, che genera spesso conflitti capaci di stravolgere l’esistenza individuale, ma anche universalmente considerata.
La risoluzione del conflitto avviene applicando regole di condotta che rispettino le ragioni ed i ritmi della natura.
 L’ingresso è libero e gratuito.
 
E’ gradita una conferma di partecipazione scrivendo direttamente alla pagina facebook Little Free Library via Aliperti Saviano, oppure al 339.8345719.
 Si consiglia di provvedere autonomamente al proprio posto a sedere, portando da casa una sedia.
 
info: luoghiaperti@inventati.org

Posted in sul territorio | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su LUOGHI APERTI – Rassegna di cinema itinerante 13072017

1° Maggio: festa grossa a staZIONe UtOpiA

Splendida edizione di “OCCHIO ALL’INGRANAGGIO” all’ex circumvesuviana.

Fioccano i complimenti a seguito della 2° edizione dell’evento culturale “Occhio all’ingranaggio”: una giornata intera di arte, cultura, informazione e musica, completamente autogestita dalla rete1°maggio, l’assemblea aperta ad associazioni, artisti e sognatori, fortemente voluta dal collettivo utopia di marigliano per ribadire che staZIONe UtOpiA è di tutti e continua!

Alla rete1°maggio hanno partecipato le associazioni di promozione sociale COLLETTIVO UTOPIA e NOVA KOINE’, il collettivo di artisti AZIMVT, il programma radiofonico on line EVERYTHINK di Radio Avella, i gruppi musicali METICCI CREW e BAARISTI MUUTI, l’Organizzazione no-profit LE CERASE di Caserta, la pittrice e illustratrice MORGANA MACRO e il videomaker LORENZO GOODMAN.

1° maggio di festa, dunque, nell’area ex circumvesuviana di marigliano: dove una volta pullulavano cartacce e rifiuti di ogni genere ora si promuove cultura, autonomia, creatività, arte, libertà.

Una festa della cultura con la puntata di RadioPlaza che in mattinata ha ospitato, in una piacevole chiacchierata, PAOLO CACCIARI, scrittore e promotore dei temi della “decrescita felice”, ORTO VOLANTE per parlare di agricoltura naturale e del GAS, il gruppo di acquisto solidale attivo a Marigliano, SOS ROSARNO con la storia dei piccoli produttori calabresi resistenti al mercato e alla criminalità e DONNE DI TERRA, il calendario, i progetti e le storie di 12 donne e dei loro frutti.

Una festa dell’arte all’insegna della libertà e della creatività: tra esposizioni d’arte, mostre fotografiche, disegni e live painting, sotto lo sguardo fiero e penetrante del gatto “City Hunter” dell’artista Walter Molli, staZIONe UtOpiA prende forma e colore grazie agli interventi del Collettivo AZIMVT e della pittrice e illustratrice Morgana Macro.

Presente per l’intera durata dell’evento anche il fotografo e videomaker Lorenzo GoodMan

Una festa del libero lavoro contro lo sfruttamento: contadini, produttori, artigiani, fuori per scelta dai meccanismi del mercato imperante hanno esposto i loro prodotti e i loro progetti per una liberazione del lavoro dalla precarizzazione e dalla burocrazia standardizzante e per una rivalutazione delle relazioni umane legate alla terra, all’alimentazione sana, all’ecologia; odori e sapori vegetariani dai cuochi di “Cucina Clandestina” e “Terra e libertà”; e ancora un’interessantissima esposizione di libri, riviste e approfondimenti pubblicati da editori indipendenti.

Una festa dell’autonomia e della socialità: l’evento si è realizzato grazie al contributo libero di tante persone che hanno partecipato alla raccolta fondi sia on line su “produzioni dal basso” che alle varie iniziative di autofinanziamento promosse dalla rete1°maggio; raccolta fondi che è continuata anche durante l’evento sotto lo stand del collettivo utopia.

L’associazione Nova Koiné con la sua Tenda Marocchina ha intrattenuto grandi e piccini di varie nazionalità con profumi d’Africa, area giochi, artigianato, cibo e tamburi liberi da tutto il mondo, tatuaggi all’henné marocchino e zona narghilé.

L'immagine può contenere: 1 persona, spazio al chiuso

L’evento, a “rifiuti zero” -non sono stati infatti usati piatti e bicchieri di plastica monouso- ha ospitato anche uno stand espositivo di borse costruite riutilizzando vecchi dischi a 33 giri.

E poi una gradita sorpresa: le strade del quartiere sono state animate dai suoni e dai colori della “murga”, una forma d’arte che, in parata, coniuga musica, danza e teatro di strada. Nata in Uruguay agli inizi del XX secolo e strettamente collegata al carnevale, si tratta di una forma di protesta sociale con una forte connotazione satirica.

Un piacevole fuori programma poiché, nonostante non fossero previsti in scaletta, i gruppi MURGA di MATERDEI e LOS QUIJOTES DE LA FUENTE VIVA, venuti da Napoli e Caserta hanno voluto comunque portare il loro contributo di creatività.

A tutte loro va il ringraziamento speciale della rete1°maggio.

Una festa della musica: il palco di staZIONe UtOpiA ha visto alternarsi alcune delle più interessanti novità della scena indipendente napoletana degli ultimi anni: nella sessione rap, che ha aperto il concerto, le rime di strada con METICCI CREW, VENOM, NSC, ‘O NA, UGO CREPA e il gradito fuori programma di ASSURDO; molto bella la parentesi di musica popolare di YA SONA E BASTA seguita dalla ipnotica sessione sperimentale con le innovative sonorità dei gruppi BABEL, FUGAMA e BAARISTI MUUTI; in serata l’esplosivo reggae dei BATA ‘NGOMA e il sound potente degli INDUBSTRY.

 

Un concerto variegato che dal pomeriggio fino a mezzanotte ha incuriosito ed entusiasmato parecchie persone, venute anche da fuori Napoli, tutte insieme senza distinzioni di età, nazionalità, cultura musicale e politica.Insomma, “Occhio all’ingranaggio 2017” è stata l’occasione per la rete1°maggio di dimostrare che un’assemblea libera e egualitaria, autofinanziata e a gestione e partecipazione gratuita è capace di realizzare progetti sociali di enorme valore culturale e di cui è palese il bisogno e l’urgenza.

Fabrizio De André, uno di noi, cantava: “Dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fior”.

Ed è proprio quello che è successo all’ex-circumvesuviana: staZIONe UtOpiA, quello che una volta era un immondezzaio oggi è un giardino dove fioriscono idee.

Ma sono ancora tante le questioni aperte su quello spazio che, nonostante le continue sollecitazioni portate avanti in questi anni dal collettivo utopia nei confronti delle autorità competenti, non vedono soluzione: le telecamere e gli abusi dell’Ingegnere Monda, la messa in sicurezza e riapertura del piccolo giardino abbandonato, la ristrutturazione e la destinazione d’uso dello stabile ex stazione, la riconversione dell’area esterna, l’utilizzo del grande parcheggio a fianco per eventi e spettacoli.

Intanto per la rete1°maggio è già iniziato il conto alla rovescia per la programmazione partecipata della 3° edizione di OCCHIO ALL’INGRANAGGIO – 1°maggio 2018 e l’assemblea, come detto, è aperta alla partecipazione di tutte quelle persone che sentono di poter dare un contributo, in autonomia e secondo le proprie passioni e competenze, alla gestione collettiva dell’evento 1°maggio.

Tutti coinvolti! staZIONe UtOpiA continua!

BILANCIO ECONOMICO DELLA MANIFESTAZIONE

Posted in sul territorio | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su 1° Maggio: festa grossa a staZIONe UtOpiA