’77 l’anno che non finì: ultimo appuntamento teatro e sperimentazione 01.10.2017

A staZIONe UtOpiA, si chiude la rassegna con il Living Theater e Leo De Berardinis

L’utopia non è il traguardo ma il punto di partenza.
Si immagina e si vuole realizzare un luogo che non c’è ancora.
(Erri De Luca – “La parola contraria” – 2015)

Il collettivo utopia invita tutte e tutti al terzo e ultimo incontro con appassionati, ricercatori e protagonisti del movimento filosofico, artistico e politico che nel 1977 si sbarazzò di tutte le convenzioni tradizionali per realizzare una rivoluzione culturale, creativa e non violenta, senza precedenti.

Libera comunicazione, diritti civili, sperimentazione artistica, contestazione politica e rinnovamento sociale: dopo 40 anni, cosa rimane di quell’intensa esperienza? Perché è importante ricordarla? E cosa succedeva a Marigliano in quei giorni?
Se ne parlerà a staZIONe UtOpiA di Marigliano, domenica 1° ottobre 2017.

L’iniziativa si aprirà alle 19:00 con una performance teatrale a cura del “Teatro dellOppresso” di Napoli.
Alle 20:00 radioplaza, la radio in strada attualmente promossa dal collettivo utopia, per il tema “teatro e sperimentazione”, incontra Thomas Walker, attore del Living Theater, compagnia di teatro sperimentale statunitense che nel 1980 passa per Marigliano durante un lungo viaggio in giro per l’Europa; e Lucia Fama, autrice della tesi di laurea sul teatro di Leo De Berardinis e Perla Peragallo e la loro l’esperienza, umana e artistica, vissuta a Marigliano dal 1971 fino ai primi anni ’80.

Durante l’iniziativa è prevista la proiezione di un documento storico sul passaggio in città del Living Theater del 1980 e la visione guidata, a cura di Lucia Fama, di alcune parti dello spettacolo “Assoli ‘77” di Leo De Berardinis, attore e regista teatrale animato da una visione del teatro mai elitaria e rassicurante ma, al contrario, il progetto di un teatro-jazz fondato sulla contaminazione di generi che intende parlare a tutti.

Per tutta la giornata, inoltre, saranno attive mostre permanenti: una raccolta di disegni di Andrea Pazienza e un’area dedicata a giornali, riviste e fumetti originali degli anni ’70. In serata, cena contadina a cura di Cucina Clandestina.

E’ sempre attiva la raccolta di idee, proposte e fondi per la valorizzazione e la gestione popolare dell’area “staZIONe UtOpiA”, laboratorio sociale aperto che da 4 anni promuove autonomia, partecipazione libera, cultura.

Posted in sul territorio | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su ’77 l’anno che non finì: ultimo appuntamento teatro e sperimentazione 01.10.2017

’77 l’anno che non finì: secondo appuntamento arte e comunicazione 24.09.2017

Domenica 24, dalle 18:00, la giornata dedicata al tema “arte e comunicazione”.

La felicità è sovversiva quando si collettivizza” (Franco Bifo Berardi)

Il collettivo utopia invita tutte e tutti al secondo appuntamento della rassegna “ 77 – L’ANNO CHE NON FINI’”; gli incontri con appassionati, ricercatori e protagonisti del movimento creativo che nel 1977 gettò le basi per una rivoluzione culturale che avrebbe sconvolto l’italia negli anni successivi.

Musica, comunicazione, liberazione sessuale, sperimentazione, contestazione: ma davvero è finito tutto lì?

Se ne parlerà a staZIONe UtOpiA domenica 24 settembre 2017.

radioplaza, la radio in strada attualmente promossa dal collettivo utopia, per il tema “arte e comunicazione”, incontra Valerio Minnella voce di radio alice, emittente libera bolognese nata nell’area creativa del movimento; Vincenzo Sparagna, scrittore e fumettista, fondatore delle riviste satiriche Il Male, Cannibale e Frigidaire; Luca Chiurchiù autore del libro La rivoluzione è finita abbiamo vinto, saggio sulla rivista A/traverso.

Durante tutta l’iniziativa sarà possibile visitare una raccolta di disegni di Andrea Pazienza.

Di seguito il programma completo della giornata

  • dalle 18 – mostre permanenti

Fumetti, videoproiezioni, giornali e riviste

  • ore 19:00 – “dàzìbào”

Laboratorio di manifesti

  • ore 20:00 – radioplaza

arte e comunicazione con Vincenzo Sparagna, Luca Chiurchiù e Valerio Minnella.

collettivoutopia.noblogs.org – collettivoutopia@bruttocarattere.org

Posted in sul territorio | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su ’77 l’anno che non finì: secondo appuntamento arte e comunicazione 24.09.2017

’77 l’anno che non finì: politica e musica 17.09.2017

Domenica 17, dalle 18:00, il primo appuntamento della rassegna culturale.

Sta nell’immaginazione, nella musica sull’erba,
sta nella provocazione, nel lavoro della talpa,
nella storia dl futuro, nel presente senza storia
nei momenti di ubriachezza, negli istanti di memoria.
(“Ma chi ha detto che non c’è?” – Gianfranco Manfredi – 1976)

 

Il collettivo utopia invita tutte e tutti al primo appuntamento della rassegna “ 77 – L’ANNO CHE NON FINI’”; gli incontri con appassionati, ricercatori e protagonisti del mitico “movimento” attivo in quei giorni turbolenti e straordinari che nel 1977 sconvolsero l’Italia.

Musica, comunicazione, liberazione sessuale, sperimentazione, contestazione: ma davvero è finito tutto lì?
Se ne parlerà a staZIONe UtOpiA nelle prossime tre domeniche, 17, 24 settembre e 1° ottobre 2017.

Domenica 17, radioplaza, la radio in strada attualmente promossa dal collettivo utopia, per il tema “politica e musica”, incontra Giuseppe Aiello sul rapporto tra musica e movimento, Raffaele Paura, testimone a Napoli dell’esperienza legata ai gruppi dell’area autonoma, e Saverio Sodano, voce e chitarra in un viaggio acustico da Johnny Cash a Nina Simone.

 

Posted in sul territorio | Commenti disabilitati su ’77 l’anno che non finì: politica e musica 17.09.2017